Giornata mondiale lavaggio mani, ecco le regole giuste: 3 medici su 10 trascurano acqua e sapone

Bagnarsi le mani, prendere un po’ di sapone, frizionare un palmo contro l’altro, intrecciare le dita, frizionare i pollici, risciacquare. Ecco come lavarsi le mani in dodici mossesecondo l’Organizzazione mondiale della sanità. Durata dell’intera procedura: dai 40 ai 60 secondi.
Operazione trascurabile? Niente affatto, solo apparentemente banale. Capace, però, di dimezzare il rischio di contrarre le infezioni. Soprattutto in ospedale. Il 5 maggio è la Giornata mondiale dell’igiene delle mani. Spesso trascurata anche dai sanitari.

20140504_mani

Un lavoro pubblicato su Lancet indica che per effetto della campagna Oms 2007-2008 gli operatori sanitari italiani promossi in igiene delle mani sono passati dal 55,2% al 68,6%. Come dire che tre professionisti su dieci ancora trascurano acqua e sapone.

Per ricoAl Policlinico Umberto I, aula patologia generale, la mattina di lunedì 5 maggio si terrà un convegno proprio sull’importanta dell’igiene delle mani. Medici e infrmieri, come già al Bambino Gesù, metetranno sul camice una spilla con scritto «Ti sei lavato le mani?».

Giornata mondiale lavaggio mani, ecco le regole giuste: 3 medici su 10 trascurano acqua e saponeultima modifica: 2014-05-05T12:22:34+02:00da steffano72
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment